Logo-olos
CPTGnews

IL PROTOCOLLO DI QUALITÀ CPTG

 

 

La purezza di un olio essenziale è la sua caratteristica più importante. Un olio essenziale non puro presenta il rischio di germi e metalli pesanti o adulterati nel tuo corpo, che possono causare irritazione, effetti avversi e/o persino malattie. Poiché non esisteva uno standard accettato per la qualità degli oli essenziali, dōTERRA® ha creato il proprio protocollo di collaudo, chiamandolo CPTG. 

Il processo CPTG si assicura che non vi siano riempitivi aggiunti, ingredienti sintetici o contaminanti nocivi negli oli essenziali, che potrebbero ridurne l'efficacia; dōTERRA® fa anche un ulteriore passo in avanti, facendo passare tutti i suoi prodotti e imballaggi attraverso una serie di test per garantirne una durata di conservazione lunga ed efficace. Questo protocollo garantisce potenza, purezza e coerenza da lotto a lotto.

screen2019-10-1319.04.42

Il protocollo di qualità CPTG è uno dei principali punti di forza degli oli dōTERRA®.

Gli oli essenziali con Grado di Purezza Certificato e Testato (CPTG) dōTERRA® sono composti puri, naturali e aromatici, estratti meticolosamente dalle piante. Essi non contengono additivi o ingredienti artificiali, i quali non farebbero altro che diluire i loro principi attivi, né agenti contaminanti quali pesticidi o altri residui chimici.

 

Altrettanto fondamentale è garantire che i principi attivi siano mantenuti ai giusti livelli.

Alcuni oli sono immessi sul mercato come "oli di grado terapeutico" e alcuni potrebbero essere davvero puri, ma pochi di essi vengono sottoposti a test specifici per valutarne la composizione chimica.

Gli oli essenziali CPTG di dōTERRA® vengono sottoposti a test incrociati mediante spettometria di massa e gascromatografia, al fine di assicurare sia la purezza dell'estratto che l'efficacia della composizione di ciascun lotto.

 

dōTERRA® lavora a stretto contatto con una rete globale di chimici e coltivatori specializzati nella creazione di oli essenziali, allo scopo di selezionare le specie vegetali adatte, coltivate in ambienti ideali e prelevate scrupolosamente al momento giusto.

I composti aromatici delle piante vengono estratti abilmente da distillatori esperti e in seguito sottoposti ad analisi chimiche per assicurarne la purezza e composizione. 

 

Ad oggi, gli oli essenziali CPTG di Grado di Purezza Certificato e Testato di dōTERRA sono in assoluto gli oli più sicuri e benefici disponibili sul mercato globale.​

 

La rete di coltivatori e distillatori botanici dōTERRA® abbraccia l’intero globo, dall’Italia al Madagascar, dall’India alla Corsica. Solo gli oli essenziali più puri ed efficaci soddisfano i nostri rigidi standard di CPTG Certified Pure Tested Grade.

PRIMA CHE INIZI IL PROCESSO CPTG

 

Metodi di coltivazione, raccolta e distillazione adeguati sono aspetti cruciali per mantenere la purezza degli oli essenziali. Cattive pratiche di produzione e lo sviluppo di variazioni sintetiche di oli essenziali suggeriscono che è impossibile identificare accuratamente un olio essenziale puro senza analisi scientifiche. Una corretta analisi dei componenti all'interno di un olio essenziale è uno degli aspetti più difficili e dettagliati dell'assicurazione di qualità.

Sapere quale delle diverse specie di una determinata pianta promuoverà i più significativi benefici per il benessere è il primo passo per produrre un olio essenziale di qualità superiore.

Attingendo all'esperienza di botanici, chimici e operatori sanitari, i materiali botanici sono accuratamente selezionati per le loro concentrazioni naturali di composti aromatici attivi.

La coltivazione di piante in ambienti più favorevoli, nonché la raccolta e il trasporto accurati di materiale vegetale per la lavorazione, assicurano una resa ottimale di oli essenziali puri e potenti.

Attraversando i continenti del mondo, l'esclusiva rete di coltivatori e mietitori dōTERRA® è specializzata nella coltivazione di piante specifiche per l'industria dell'olio essenziale.

screen2019-10-1319.09.55

IL PROCESSO CPTG

 

​​

Il protocollo di qualità CPTG impiega diversi metodi analitici differenti per assicurarsi che gli oli essenziali dōTERRA® siano sia puri (gli estratti contengono solo i componenti aromatici volatili di una pianta), che potenti (gli estratti hanno una composizione chimica consistente da lotto a lotto).

 

Il test CPTG inizia immediatamente dopo la distillazione di ciascun olio, dove viene rivisto per la sua composizione chimica. Una seconda serie di test viene condotta presso le nostre strutture di produzione per garantire che ciò che è stato distillato e testato sia lo stesso olio essenziale che è stato ricevuto. Una terza revisione della chimica dell'olio viene condotta in una procedura trifase poiché gli oli vengono riempiti nella confezione che utilizziamo come consumatori. Ognuno di questi test conferma che l'olio essenziale è privo di contaminanti e cambiamenti inattesi durante la produzione.

 

Il protocollo CPTG include i seguenti test:

  • Test organolettico
  • Test microbico
  • Gascromatografia
  • Spettrometria di massa
  • Spettroscopia infrarossa con trasformata di Fourier (FTIR)
  • Test di chiralità
  • Analisi isotopica
  • Test sui metalli pesanti

 

Storicamente la gascromatografia era sufficiente per identificare i singoli componenti in un olio essenziale. Tuttavia, poiché sono stati sviluppati metodi più sofisticati per lo sviluppo di prodotti a base di oli essenziali sintetici, sono stati necessari più metodi di convalida.

Nel tempo sono stati sviluppati metodi di prova aggiuntivi, come la spettroscopia di massa, l'analisi chirale, la scansione FTIR, l'analisi degli isotopi di carbonio e altri per identificare in modo più accurato ciascun componente degli oli essenziali.

TEST ORGANOLETTICI

 

 

I test organolettici prevedono l'uso dei sensi umani: vista, olfatto, gusto e tatto. Per i distillatori esperti, i sensi vengono utilizzati come prima linea di test di qualità per fornire indizi immediati sull'accettabilità di un prodotto. L'olio che ha un odore insolito, una consistenza irregolare o uno strano colore dice immediatamente al distillatore che qualcosa non va. Questo test viene spesso utilizzato come fase preliminare di controllo della qualità prima di eseguire ulteriori test.​

TEST MICROBICO

 

 

Il test microbico prevede l'analisi di un lotto di oli essenziali per la presenza di microrganismi bio-pericolosi come funghi, batteri, virus e muffe. Il processo prevede la raccolta di un campione e quindi l'aggiunta di quel campione al terreno di crescita sterile su una o più piastre chiuse. Il campione viene incubato per un periodo di tempo e quindi osservato per la crescita microbica.

Questo test viene eseguito sul prodotto che entra nello stabilimento di produzione e sui prodotti finiti, prima della distribuzione, per garantire che il prodotto non sia stato contaminato durante il processo di invasatura.

GASCROMATOGRAFIA E ANALISI DI SPETTOMETRIA DI MASSA (GC/MS)

GASCROMATOGRAFIA

​​Dopo che i componenti aromatici (chiamati anche oli essenziali) sono attentamente distillati dal materiale della pianta, vengono analizzati dei campioni per la composizione chimica usando la gascromatografia .

Nella gascromatografia un olio essenziale viene vaporizzato e passa attraverso un meccanismo per separarlo nei suoi singoli componenti; i componenti volatili dell’olio essenziale vengono evaporati e passati attraverso una lunga colonna chiamata gascromatografo.

Ogni componente viaggia attraverso il meccanismo a una velocità diversa, a seconda del suo peso molecolare e delle proprietà chimiche, e viene valutato man mano che lo lascia.

Utilizzando questo metodo di prova, gli ingegneri del controllo di qualità possono determinare quali composti sono presenti in un campione di prova e, altrettanto importante, in che quantità.
 

La spettrometria di massa viene utilizzata insieme alla gascromatografia per determinare ulteriormente la composizione di un olio essenziale. Nella spettrometria di massa i componenti precedentemente separati da GC sono ionizzati e inviati attraverso una serie di campi magnetici. Utilizzando il peso molecolare e la carica è possibile identificare la quantità di ciascun componente, fornendo ulteriori informazioni sulla potenza dell'olio essenziale. 

SPETTROSCOPIA INFRAROSSA CON TRASFORMATA DI FOURIER

FTIR

​​La spettroscopia infrarossa con trasformata di Fourier (FTIR) è condotta per garantire la potenza e la qualità costante di un lotto di olio essenziale.

Questo metodo di prova identifica i componenti strutturali dei composti di olio essenziale.

In una scansione FTIR, la luce infrarossa di diverse frequenze brilla attraverso un campione di olio essenziale e viene misurata la quantità di luce assorbita dal campione. La qualità del campione viene determinata confrontando i risultati di una lettura FTIR con un database storico con standard di assorbimento del campione di alta qualità.

TEST DI CHIRALITÀ​

Chirality

​​Chiralità, una parola derivata dalla parola greca "mano", è un termine usato per descrivere l'orientamento 3D di una molecola. Proprio come abbiamo due mani, le molecole chirali esistono in due forme, distinte sia dalla mano destra che da quella sinistra. Puoi visualizzare questo principio guardando le tue mani; se posizionate fianco a fianco, sono immagini speculari l'una dell'altra. Tuttavia, se posizionate una sopra l'altra, indipendentemente da come le ruotate, non è possibile allinearle esattamente.

Nelle molecole, ogni "mano" ha proprietà chimiche diverse, che influenzano le sue interazioni fisiologiche nel corpo. Una mano è prodotta prevalentemente in natura. Tuttavia, in un ambiente di laboratorio, il rapporto tra molecole da destra a sinistra è sempre 50/50 a causa delle loro somiglianze strutturali.

Il rapporto tra i componenti della mano destra e quelli della mano sinistra può essere determinato da un tipo speciale di gascromatografia, sebbene non sia comunemente eseguito su base batch-to-batch. Questo metodo di prova viene utilizzato per garantire che non siano presenti elementi sintetici.

ISOTOPIC

ANALISI ISOTOPICA​

​​La materia è costituita da piccoli "blocchi" chimici chiamati elementi. Sebbene ci siano dozzine di elementi, ognuno è distinto a causa dei protoni che contiene. A volte un elemento può esistere in più di una forma stabile se ha più o meno neutroni. In questo caso, gli elementi sono chiamati isotopi. L'elemento di carbonio esiste in due isotopi stabili, carbonio-12 (6 protoni e 6 neutroni) e carbonio-13 (6 protoni e 7 neutroni).

Poiché gli oli essenziali sono composti organici, sono costituiti principalmente da atomi di carbonio e avranno un certo rapporto tra isotopi carbonio-12 e carbonio-13. Questo rapporto varia a seconda della posizione nel mondo.
Utilizzando uno speciale tipo di spettroscopia di massa, è possibile determinare quali isotopi sono presenti in un componente di olio essenziale e in quali quantità. Se provengono dallo stesso posto, tutti i componenti di un olio essenziale devono avere lo stesso rapporto isotopico. Se un particolare componente ha un profilo isotopico diverso rispetto ad altri componenti, l'analista del controllo di qualità saprà che l'olio contiene qualche tipo di manomissione. 

TEST SUI METALLI PESANTI​

​​Il test Heavy Metals mostra la quantità di metalli pesanti presenti nell'olio essenziale.

Se adeguatamente distillati, gli oli essenziali non devono contenere metalli pesanti.

Il test ICP-MS utilizza un mezzo ad alta energia chiamato plasma accoppiato induttivamente (ICP) per ionizzare il campione. Il campione viene quindi eseguito attraverso uno spettroscopio di massa, che separa il campione nelle sue parti elementali e fornisce una lettura su quali elementi sono presenti e in quali quantità.

cptgesami

IL SIGNIFICATO OLTRE IL MARCHIO

 

 

La dicitura CPTG (Certified Pure Tested Grade) suona tecnica, ufficiale e di grande effetto, e di certo lo è.

In assenza di uno standard accettato per la qualità dell’olio essenziale, dōTERRA® ne ha creato uno proprio, il più rigoroso del settore, per certificare che non ci sono riempitivi e aggiunte di ingredienti sintetici o agenti inquinanti nocivi nei propri oli essenziali che ne riducono l’efficacia.

dōTERRA® va anche oltre, sottoponendo tutti i prodotti e l’imballaggio a una serie di test per garantirne una durata lunga ed efficace.

Utilizzando strutture proprie e laboratori di terzi affidabili, ogni lotto di oli essenziali dōTERRA® è sottoposto a un lungo processo di certificazione

A seguire le tre fasi del protocollo CPTG a cui viene sottoposto un olio prima di renderlo disponibile per la vendita, per garantire che il prodotto sia di altissima qualità.

 

FASE 1: CHIMICA

La chimica è la base degli oli essenziali puri e di qualità.

Dopo la distillazione dei composti aromatici dal materiale vegetale, si conferma che ogni lotto soddisfa gli standard di composizione chimica con uno strumento di combinazione noto come GC/MS o “Gascromatografia/Spettrometria di massa”, per garantire che la chimica dell’olio corrisponda al profilo previsto.

Lo strumento per la gascromatografia separa le molecole nell’olio in base alla chimica e la spettrometria di massa identifica ciascun gruppo di molecole.

Dopo il test GC/MS, i rapporti tra ogni componente chimico vengono analizzati in modo che i nostri esperti di olio essenziale possano verificare che ogni olio si trova nella forma naturale più pura.

Una volta stabilito che una partita soddisfa le nostre linee guida del profilo chimico, si può passare alla successiva fase di test.

 

FASE 2: TEST FISICO

Dopo le analisi chimiche, ogni lotto di oli essenziali passa una serie di test fisici: valutazioni organolettiche, Fourier Transform Infrared Spectroscopy (FTIR), rotazione ottica, peso specifico e indice di rifrazione.

Con riferimento agli oli essenziali, gli organolettici sono gli attributi che possono essere testati attraverso la vista e l’olfatto.

In questa fase, il nostro team di chimici, ingegneri di produzione e tecnici di qualità valutano manualmente l’aspetto, l’aroma e il colore di ogni olio essenziale. Ogni lotto viene poi sottoposto a test FTIR, che utilizza la luce a infrarossi per analizzare la composizione del materiale di un olio e stabilire se soddisfa gli standard stabiliti da dōTERRA®.

La rotazione ottica quindi testa la chiralità utilizzando strumentazione di torsione delle molecole di olio essenziale per identificare additivi sintetici che il test GC/MS non potrebbe individuare.

Successivamente viene testata la gravità specifica di ogni lotto; il rapporto volume-peso viene confrontato con gli standard di riferimento per verificare la qualità e la purezza dell’olio.

Infine, viene usato un rifrattometro per stabilire l’indice di rifrazione, una misurazione di come la luce si propaga attraverso una sostanza specifica.

 

FASE 3: TEST CHIMICO

Passato il test fisico, i lotti vengono poi sottoposti a una serie di test di contaminazione per confermare l’assenza di contaminanti nocivi.

Vengono così testati microrganismi potenzialmente nocivi, metalli pesanti e pesticidi, per certificare che l’uso è sicuro per tutta la famiglia, se vengono seguite le linee guida di utilizzo adeguate.

Il nostro processo di test di qualità CPTG non si ferma qui. Si prosegue con una quarta fase di test per garantire che questi oli essenziali rimangano puri per tutta la durata del prodotto.

 

FASE 4: TEST DI STABILITÀ CONTINUA

La fase finale di test verifica che gli oli CPTG manterranno la loro purezza ed efficacia per tutto il tempo che si intende utilizzarli.

II test di stabilità è continuo e non solo comporta l’esame dell’integrità degli oli essenziali, ma anche il confezionamento. Nella prima serie di test, utilizzando camere che possono alterare la temperatura e l’umidità, analizziamo cosa succede agli oli essenziali quando sono esposti a diverse condizioni atmosferiche negli studi accelerati e a lungo termine per periodi di tempo prolungati.

Questo protocollo di test garantisce che gli oli essenziali dōTERRA® CPTG continueranno a fornire anni di benefici sicuri ed efficaci dopo che sono stati fabbricati.

In assenza di un organismo ufficiale di controllo, dōTERRA® ha confermato il suo impegno per l’onestà mettendo a punto un protocollo di test primario del settore che verifica ce ogni flacone contenga effettivamente quanto indicato in termini di purezza e qualità sull’etichetta.

Con gli oli essenziali dōTERRA® CPTG si può essere certi che ogni prodotto è sicuro ed efficace e che lo sarà per tutta la vita del prodotto.

screen2019-10-1319.25.06

dōTERRA®: Soluzioni naturali per il tuo benessere

Alessio Bertoglio   -   ID dōTERRA: 7662734   -   Tel. 335.7690248   -   Mail: infoessenziali.doterra@gmail.com

DISCLAIMER

Tutte le informazioni e dichiarazioni presenti in questo sito hanno uno scopo puramente informativo e non vogliono in alcun modo sostituire un parere medico o un trattamento farmacologico.

alessiobertoglio.com non si assume nessuna responsabilità rispetto ad ogni genere di azione intrapresa dall'utente o da qualsiasi altro soggetto, basata sui contenuti pubblicati, vale a dire rispetto a qualunque danno fisico o morale derivante da  un uso improprio delle informazioni fornite.

alessiobertoglio.com non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 07/03/2001.

 

Copyright © 2018 Alessio Bertoglio

Tutti i diritti riservati

Create a website